Come favorire un approccio omnicanale con un’app

Omnichannel approach shoppy mobile app cover

Come favorire un approccio omnicanale con un’app

Gestire diversi canali di vendita non è una passeggiata.

Il commercio mobile è cresciuto in misura esponenziale, soprattutto durante il periodo pandemico, in cui lo smartphone diventava l’unico alleato da poter prendere per mano senza temere un contagio. Tuttavia, è aumentato in modo parallelo lo standard qualitativo che ora le persone si aspettano dai servizi digitali con cui si approcciano. Da un lato, troviamo che i nuovi utenti che hanno effettuato un acquisto attraverso le app, il cosiddetto tasso di conversione install-to-purchase, sono passati dal 5,9% nel 2017 al 14,8% nel 2020, superando qualsiasi previsione. Dall’altro, però, non possiamo ignorare che il 62% degli utenti che ha un’esperienza mobile negativa con un certo venditore  è molto meno incline a fare acquisti da lui in futuro, diventando un potenziale cliente per la concorrenza.

Per questo motivo, è fondamentale un approccio omnicanale che non solo integri le tue strategie di vendita le une con le altre, ma elimini anche le barriere tra i diversi canali e metta il tuo cliente nelle condizioni di poter scegliere come e quando fare acquisti da te, senza vincoli. Nello specifico, con questo articolo, voglio fornirti alcuni esempi di come un’app possa essere il tuo alleato perfetto per applicare un approccio omnicanale a una strategia multicanale, favorendo una conversione dei tuoi utenti in clienti.

1.

Hai caricato una nuova collezione? Fallo sapere a tutti con una push

Se hai un Ecommerce, saprai bene che ci sono diversi modi di far sapere ai tuoi clienti quando c’è qualcosa di nuovo per loro, ma non sempre si rivelano effettivi. Inviare loro una mail, per esempio, potrebbe reindirizzarli sul sito per invitarli ad acquistare. Ma i tempi di caricamento del browser e le numerose pagine che li separano dal check-out potrebbero indurli a rimandare la navigazione, col rischio che se ne dimentichino.

Con un’app mobile nativa collegata al tuo store, che richiede solo pochi secondi per essere aggiornata e mostrare agli utenti tutto ciò che di nuovo sia stato caricato online, indurli all’acquisto è sicuramente più semplice. Pensiamo, ad esempio, ad una collezione speciale di prodotti in saldo, che sia appena stata creata e caricata sul tuo store online. E’ un’occasione che i tuoi clienti non vorranno assolutamente perdere! Cosa puoi fare? Trasferire subito la nuova collezione in app, e preparare e inviare una notifica push che annunci questa promozione. In uno schiocco di dita, migliaia e migliaia di schermi si illumineranno, la tua app sarà aggiornata in tempo reale con ciò che succede sul sito, e la tua comunicazione sarà coerente, rapida ed efficace!

2.

Invita gli utenti a scaricare la tua app con delle ricompense

Pubblicizzare la tua app sul tuo sito Ecommerce è un ottimo esempio di integrazione dei due canali di vendita. E quale miglior modo per invitare i tuoi utenti ad eseguire il download, se non offrendo loro uno sconto promozionale valido per un acquisto in-app? Che sia un utente abituale o un navigatore casuale, una promozione sarà sempre ben vista. E non solo, questo può essere un modo anche per metterlo al corrente del fatto che il tuo store sia dotato di un’app, che all’utente potrebbe essere sfuggito. E’ un’ottima pubblicità per il tuo negozio, perché gli utenti oggi preferiscono di gran lunga navigare all’interno di un’app, sia per la sua velocità di caricamento sia per la rapidità con cui può essere raggiunta, essendo sempre a portata di schermo. E sapere che nell’app è disponibile anche uno sconto speciale ed esclusivo, renderà gli utenti più favorevoli all’acquisto, e perché no, alla fidelizzazione, qualora delle promozioni speciali per loro dovessero essere proposte in maniera ricorrente.

3.

Hai un blog? Invia una notifica quando esce un nuovo articolo

Se possiedi una sezione “blog” sul tuo sito, attraverso cui comunichi notizie o eventi interessanti ai tuoi clienti, perché non ricordar loro di tanto in tanto di farci un salto? La sezione “esplora” all’interno di alcune app nasce anche per questo. Sintonizza tutti i tuoi canali di comunicazione sull’ultimo articolo pubblicato e fai sapere a tutti della sua esistenza. Progetta una notifica accattivante, inviala a tutti i tuoi utenti e invitali a leggere cosa hai preparato per loro. 

E non è tutto. Voglio darti un altro piccolo tip esclusivo. Quando gli utenti hanno il carrello pieno da un po’ e non sai come invitarli ad ultimare l’acquisto senza risultare opprimente, l’unica soluzione è sollecitare il loro inconscio indirettamente. Mi spiego meglio. Se per esempio possiedi uno store di abbigliamento, puoi sollecitare un carrello abbandonato inviando all’utente un articolo su “10 idee di outfit con…”, che parli al suo interno di scarpe, borse, camicie… Coinvolgerà tutte le diverse categorie di prodotti che in quel momento aspettano di essere processate per l’acquisto, ma l’attenzione del tuo utente ricadrà su ciò che vuole in quel momento. Posso farti lo stesso esempio parlando di un’app di food. I tuoi utenti hanno riempito i loro cestini di frutta e ancora non hanno deciso se comprarla o meno? Proponi loro una ricetta interessante, come una torta multi-frutta o una macedonia. Con una sola notifica avrai stimolato non solo il loro appetito, ma anche la loro voglia di mettersi ai fornelli, incrementando le possibilità che finalmente completino quell’acquisto a cui avevano accennato e, perché no, aggiungano anche qualche altro ingrediente a cui prima non avevano pensato.

4.

Advertising

Il concetto chiave di una buona strategia omnicanale sta nell’interazione e nella comunicazione tra i diversi canali di vendita, e non solo tra ciascun canale e il tuo utente. Per questo motivo, puoi proporre agli utenti un banner pubblicitario che promuova la tua app, le funzionalità che essa possiede in più rispetto al tuo sito e far rimbalzare i tuoi utenti direttamente sul loro app store, spostando la loro navigazione dalla rete su mobile. Trovare all’interno dell’app le funzionalità di cui hanno letto nell’annuncio indica che i tuoi canali sono aggiornati, che ciascun canale “conosca” l’altro, favorendo anche una sorta di interazione a catena. E non starò qui a spiegarti nuovamente i numerosi vantaggi di cui i tuoi utenti potranno godere attraverso una navigazione mobile nativa… (ma se proprio devo farlo, ti reinvio a questo articolo).

Ti sono stata utile?

Questa lista non è esaustiva, ma spero di averti dato almeno qualche idea. Un approccio omnicanale alla vendita non ha delle regole fisse e determinate, se non una: centralizzare la comunicazione sul cliente. Il tuo scopo deve essere quello di omologare le tue piattaforme e sintonizzarle sul messaggio che il tuo cliente vuole leggere o sentire, indipendentemente dalle tue esigenze.

E se vuoi mettere in pratica almeno una delle strategie di cui ti ho parlato, sappi che Shoppy può aiutarti.

Se possiedi uno store su Shopify e vuoi allargare il tuo bacino di utenza anche ai mobile surfer, non ti resta che scaricare Shoppy, costruire in pochi minuti la tua app, trasferirci le tue collezioni e… vendere più di quanto tu non abbia mai fatto!