shoppy Come scegliere il tema più adatto per il tuo negozio Shopify

Come scegliere il tema più adatto per il tuo negozio Shopify

Come scegliere il tema più adatto per il tuo negozio Shopify

Intro

Sia che tu abbia appena aperto il tuo primo store Shopify o che sia alla ricerca di un nuovo look, il dubbio è sempre lo stesso: che tema devo scegliere? Gratuito o a pagamento? Sviluppato da Shopify, comprato su Themeforest o fatto sviluppare da un developer professionista?

Il mio consiglio: secondo me dovresti… anzi no, il consiglio te lo dico alla fine. Intanto, vediamo di definire alcuni aspetti base così da essere tutti allineati.

Cos'è un tema

In pochissime parole (ed in modo un po’ riduttivo, devo ammetterlo) un tema non è altro che l’aspetto che uno store Shopify assume. Cambiare tema significa, in soldoni, cambiare il look del tuo negozio. Per look intendo non solo i colori, ma anche il modo in cui gli elementi sono organizzati sulla pagina. Il look è molto importante perché conferisce certe caratteristiche allo shop, oltre a dare un’aria di affidabilità e professionalità alla tua attività.

Uno shop online segue dei meccanismi diversi da un negozio fisico, certamente; ma è altrettanto vero che alcuni principi di base restano sempre validi. L’aspetto esterno di un negozio, con vetrine ben curate, un certo tipo di insegna, un allestimento ben curato sono caratteristiche che trasmettono sicurezza in chi passa ed osserva. Possono fare la differenza in termini di numero di persone che decidono di fermarsi, guardare il negozio e decidere di infilare dentro la testa.

Allo stesso modo, un tema ben curato, che si adatta al tipo di cliente che hai individuato come quello ideale per la tua attività, può essere un fattore determinante. In molti casi, puoi capire se stai facendo un buon lavoro in questo senso analizzando alcune metriche fondamentali; non voglio annoiarti con i numeri, ma se vuoi sapere di più ho scritto un’introduzione all’argomento. Trovi l’articolo qui.

La verità è che quello che ti ho detto finora è corretto, ma solo una piccola parte del discorso. Vediamo di cosa non ti ho ancora parlato.

Perchè il tema è importante

Un tema non è solo “look”, così come una vetrina non è solo un mezzo per abbellire un negozio. Il tema che scegli, innanzitutto, dice molto su chi sei e, ancora meglio, su chi è il tuo cliente ideale. Come tutti i business, se sei troppo concentrato su di te e sulla tua passione, sarà difficile che tu riesca a costruire un’attività di successo. Certo, trattare di qualcosa che si conosce è importantissimo e può dare subito prova di esperienza all’utente; la trappola in cui non devi cadere è costruire un negozio che risulti piacevole per te, senza tenere in conto le caratteristiche dei tuoi clienti.

Il tuo negozio vende accessori tech alla moda? Trova un tema giovane, moderno, con colori che richiamano la tecnologia. Vendi articoli regalo per le donne? Costruisci un sito a prova di uomo, per rendere semplice la fruizione al compagno/marito che deve fare il regalo alla sua lei. Vendi solo orologi di legno? Utilizza un tema minimal, con colori complementari al marrone del legno, con richiamo all’ecologia (come il verde, l’azzurro). Usa foto con sfondi di parquet, legno, alberi, foglie. Richiama i valori che i tuoi clienti apprezzano e in cui si rispecchiano. Non sai da dove cominciare? Ho scritto una breve guida per individuare il tuo cliente ideale; la trovi qui.

Ok, hai un paio di indicazioni ora. Il punto più importante è che Shopify gestisce benissimo poche semplici funzioni, ma tutto il resto avviene tramite A) applicazioni che puoi integrare nel marketplace o B) funzioni incluse nel tema professionale che decidi di comprare. Quindi ridurre il tema al solo look è estremamente riduttivo. Ti spiego perché.

Cosa cercare in un tema Shopify

Ti ho già detto del look ma ti ho anche anticipato che non è tutto. Il look è molto importante per dare una certa immagine di te, dei tuoi prodotti, del tuo brand. Oltre a questo però, un tema di alto livello ti consente anche di espandere le funzionalità base che Shopify offre e trasformarlo in un e-commerce di alto livello.

Potrei scrivere per ore di tutti i temi che ci sono là fuori, ma non voglio annoiarti. Se vuoi dare un’occhiata ad alcuni temi professionali (ma non costosi) che ho selezionato per te, ne ho scritto qui. Anche in quell’articolo faccio riferimento ad alcune funzioni avanzate che i temi offrono, ma lascia che ti faccia un paio di esempi qui, per farti capire cosa intendo.

  • Visualizzazione da mobile/tablet (responsive): la maggior parte dei temi avanzati, creati con tecnologie moderne e secondo i migliori standard di sviluppo software, offrono un’esperienza di alto livello anche quando l’utente accede allo shop da mobile o tablet.
  • Gestione fonts ed icone: i temi più comuni integrano Google Fonts e diversi providers di icone in modo da poter facilmente personalizzare questi aspetti del tuo shop senza dover mettere mano al codice.
  • Menu personalizzati: vuoi un mega menu super moderno per confondere i tuoi utenti e farli fuggire via? (scusa, non sono un fan ed è giusto che tu lo sappia) Con molti temi professionali potrai aggiungerlo!
  • Instagram shop: hai una forte presenza su Instagram (o lo usi per sponsored advertising?). Alcuni temi offrono l’integrazione dei prodotti con la tua pagina in modo da poter vendere direttamente i tuoi prodotti all’interno delle foto che pubblichi.
  • Prodotti in evidenza: alcuni temi offrono sistemi più avanzati, o dal punto di vista dello stile o da quello della funzionalità, per mettere in risalto i tuoi prodotti. Ad esempio, banner per evidenziare gli sconti, sliders per mostrare i prodotti più venduti, ecc.

Bene, basta esempi. Mi pare sia chiaro che i temi avanzati hanno un motivo di esistere; anzi, in realtà ne hanno migliaia, un po’ come le features che ti possono offrire. È importante che ricordi una cosa: i temi personalizzati possono essere più o meno semplici da usare, più o meno dedicati alla tua nicchia, più o meno carichi di funzionalità. La cosa importante è come lo utilizzi. Ho qualcosa da dirti a proposito.

Il mio consiglio

Basati sulle review che trovi in rete, valuta un tema in modo abbastanza approfondito, ascolta i consigli delle persone di cui ti fidi (LINK ai miei migliori temi) ma, alla fine, fai il salto e non guardare indietro.

Il successo di uno shop non è dovuto al tema che ha utilizzato; se ben gestito, anche un tema gratuito offerto da Shopify può dare qualche risultato per partire. Chiaramente, con l’andare del tempo, alcuni temi possono offrire funzionalità avanzate più interessanti ma questa esplorazione è utile fintanto che non diventa una scusa per rimandare il momento del lancio.

Non sappiamo chi sia l’autore originale del detto “fatto è meglio che perfetto”. Alcuni lo vedono come un adattamento dell’espressione di Benjamin Franklyn “ben fatto è meglio di ben detto”, altri lo attribuiscono a Mark Zuckerberg che l’ha fatto mantra di Facebook. In ogni caso, a prescindere dal padre, il concetto è molto potente.

Nel nostro caso, possiamo semplicemente tradurlo in “meglio un store che vende con un tema mediocre che uno store con un tema pazzesco e zero fatturato”. Lo so, un po’ lunghina, ma ormai è diventata la frase che mi ripeto più spesso.

SHARE